Consigli per gli acquisti gratuiti: Magpies

Magpies – Cover

Con un po’ in ritardo per vari motivi, primo fra tutti l’indecisione sul tenere o meno aperto questo blog, parlo di un libro che ancora libro non è ma potrebbe diventarlo.

Si tratta di una graphic novel, cioè un romanzo a fumetti, realizzato dalla giovane fotografa – ma a questo punto la definirei artista – italiana Sara Lando. Avendo avuto la fortuna di essere uno dei beta reader di quest’opera, posso dire di averla affrontata con le dovute cautele visto che, dalle prime bozze, sembrava che lo stile grafico traesse pesantemente ispirazione da autori di calibro ben maggiore.

Ho subito scoperto che non avrei potuto pensare nulla di più sbagliato: Magpies vive di vita propria e si esprime secondo i propri canoni e i propri ritmi, e il lavoro certosino di Sara nel realizzare ogni singola tavola si vede su ogni centimetro quadrato. Fotografare, tagliare, incollare, fotografare ancora, elaborare, tagliuzzare e sminuzzare: questo è ciò che l’autrice ha fatto con dedizione e perizia per portare in vita ogni vignetta.

C’è passione e sentimento a ogni frase; c’è tutta l’essenza di chi ha viaggiato nel proprio inconscio per lasciare affiorare sensazioni e ricordi e riflessioni sulle piccole cose e sui grandi temi esistenziali, trattandoli con semplicità ma senza alcuna banalità.

Detto questo devo fermare subito i non anglofili perché Magpies è interamente in inglese. Nulla di inaffrontabile data la natura non troppo verbosa del medium graphic novel, ma è un avvertimento dovuto.

Chi invece l’inglese lo mastica si potrà godere delle piccole perle tipo questa: “My pain is the stinky homeless man at the cocktail party of the emotions“. Non di solo dolore si parla, però, ma in genere di vita, di speranze, di sentimenti. Le 150 pagine scorrono via veloci ma appassionanti e non senza lasciare un segno nel lettore.

Parliamo ora di come fare per ottenere Magpies.

Il pdf è disponibile gratuitamente sul sito ufficiale, il che vuol dire che è possibile scaricarlo gratuitamente oppure, qualora fosse di proprio gradimento, lasciando un simbolico obolo a scelta.

Inoltre, cosa molto più importante, se volete contribuire a fare diventare Magpies un libro vero di carta, potete partecipare alla campagna su Indiegogo. Bastano 5 euro, ma per 30 euro potete assicurarvi una copia hardcover della graphic novel, e avere il vostro nome nei ringraziamenti. Ma attenti: la campagna scade il 7 dicembre!

Dateci un’occhiata anche se non siete avvezzi alla lettura di questa specifica forma d’arte grafica. Caldamente consigliato!

3 risposte a “Consigli per gli acquisti gratuiti: Magpies”

    1. Grazie vecio, il punto è che a volte uno si chiede se tutta questa esposizione possa provocare degli effetti collaterali non previsti. Sarò paranoico, probabilmente. 🙂

  1. no è che sei un informatico 😉
    Vai tranquillo, penso sia normale, d’altra parte lo fai senza mezze misure.
    Ovvio che l’esposizione è “pesante” per certi versi ma è un piacere leggerti pertanto vedi di tener botta!
    Io sarei andato in crisi per un quarto di quello che hai fatto tu finora quindi, come sempre, puoi esserne “orgoglione” 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *